LA COMUNITÀ DI RICERCA

“… un’occasione di vivere in prima persona l’emozione e la fecondità di pensare insieme agli altri contemporaneamente all’instaurarsi di buone dinamiche relazionali …”

È una pratica filosofica di gruppo elaborata da Matthew Lipman a partire dagli anni settanta ed oggi diffusa in tutto il mondo.
Un dialogo approfondito attorno ad un tema significativo.
Il tema potrà essere deciso in partenza o, in modo più classico, identificato dal gruppo partendo da uno o più stimoli (testi, immagini, scene di film, brani musicali, ecc.) offerti dal counselor filosofico.
La comunità di ricerca tollera e valorizza dissensi e divergenze benché inseriti in un ambito di forte cooperazione e rispetto dell’Altro.
Le regole e la struttura creano le condizioni affinché il pensiero possa fiorire e prendere direzioni originali e inaspettate, con effetti fortemente generativi per ciascuno dei partecipanti.

Indicata per gruppi non superiori a dodici persone per un tempo non inferiore a tre ore.